LA STORIA DELLA SEZIONE

La Sezione CAI UGET VALPELLICE, nata nel 1923 come UGET (Unione Giovani Escursionisti Torino), aderì al Club Alpino Italiano nel 1942 e attualmente conta quasi 900 soci.

Annualmente propone un calendario di attività ed appuntamenti che comprendono l'organizzazione di escursioni ed ascensioni nell'arco Alpino, in Italia e all'estero, di manifestazioni culturali (ricordiamo la rassegna di film di montagna "Alpinismo in celluloide"), di corsi di arrampicata su roccia e su muro artificiale, rivolti soprattutto ai ragazzi.


La sezione, ha al suo interno una commissione che si occupa della manutenzione e della segnaletica dei sentieri della Val Pellice e delle valli laterali.

Con la Sezione CAI di Pinerolo, collabora alla gestione di una Scuola di scialpinismo che organizza ogni anno corsi condotti da propri istruttori e da istruttori della Sezione di Pinerolo. 

Di rilievo anche la fattiva collaborazione che si è da tempo consolidata con gli enti locali, in particolare con la Comunità Montana Val Pellice, mirata soprattutto alla tutela del territorio ed alla valorizzazione delle sue risorse.

E' doveroso ricordare la Stazione di Soccorso Alpino, questa "appendice" così importante della Sezione, che è nata nel 1955. Annovera al suo interno, tra gli altri, quattro guide alpine, due istruttori di sci-alpinismo, un tecnico di soccorso alpino, due medici e cinque unità cinofile da ricerca su valanga, per un totale di ventisette volontari, altamente specializzati, pronti ad intervenire in aiuto di escursionisti ed alpinisti in difficoltà, anche in collaborazione con l'Elisoccorso del 118.

Da non dimenticare infine anche l'organizzazione, da parte della Sezione, della rinata "TRE RIFUGI", prestigiosa gara di corsa in montagna, che nel corso delle sue edizioni ha visto tra i protagonisti tanti valligiani ed atleti di valore nazionale. Questa gara unisce idealmente i tre rifugi alpini che rappresentano il "fiore all'occhiello" della Sezione, che ne è proprietaria.

I rifugi "WILLY JERVIS", "BARBARA LOWRIE", "BATTAGLIONE ALPINI MONTE GRANERO" ed il bivacco "NINO SOARDI", più volte ristrutturati ed ampliati con il lavoro di tanti soci, sono le strutture ricettive più importanti dell'alta Val Pellice, per gli appassionati di montagna.